Ma anche per il personaggio di Everhart, che non era mai neanche salito su una nave, il mare diventa la soluzione da una vita di convenienze e finzioni. ” Si sentì invadere da un’onda di paceil primo giorno in mare si era rivelato tranquillo e rilassante. Era questa la vita che Wesley si era scelto?questa routine di lavoro, pasti, tempo libero e sonno, questo soave dramma della semplicità?” ( pag. L seguita sin dall anche perché avevo letto di lei…