Lavoro era inserito in un più ampio progetto di caratterizzazione dei campioni, sviluppato dal team LUXOR. Includeva misure di riflettività in differenti bande spettrali, come i Soft X, e analisi di superficie AFM, i cui dati saranno presentati per completezza. Fine di queste misure non era solo di stabilire se alcuni dei campioni soddisfacessero o meno le specifiche imposte dall’applicazione, ma anche di capire quale delle tecnologie usate dovesse eventualmente essere migliorata e testata per l’applicazione. Dall Splendido di Portofino…